Logo
Cerca nel sito:    

Sezione Pillole di astronomia




 titolo pillola  Le Leonidi4 Novembre 2002  




Da qualche anno a questa parte, il periodo del 17-19 novembre è uno dei preferiti tra gli appassionati di fenomeni celesti; questo perchè in tali giorni si verifica il picco di massima intensità dello sciame meteorico delle Leonidi. Per chi non lo sapesse, meteore è il nome scientifico attribuito alle cosiddette "stelle cadenti". Prima di passare alle previsioni per il 2002, vediamo brevemente perchè si verifica questo spettacolare evento.


Perchè proprio il 19 novembre?

L'orbita della cometa Temple-TuttleLe meteore sono delle piccole particelle che, entrando a contatto con l'atmosfera terrestre 'bruciano', ionizzando l'aria circostante; alcune di queste particelle non hanno un'origine ben precisa, e danno origine alle meteore sporadiche, visibili in una qualsiasi notte dell'anno. Altre invece provengono da una cometa che è passata nelle vicinanze dell'orbita terrestre, e sono raggruppate in nubi più o meno concentrate.
Lo sciame meteorico delle Leonidi origina proprio da una cometa, la Temple-Tuttle, passata nelle vicinanze del nostro pianeta nel 1998. In tale occasione la cometa ha "ricaricato" le nubi di polvere e particelle con nuovo materiale, che a contatto con l'atmosfera genera vere e proprie piogge di meteore (o di stelle cadenti, come preferite).
Il nome Leonidi deriva dal fatto che tutte le meteore sembrano provenire da un punto (definito radiante) situato nella costellazione del Leone; ovviamente si tratta solo di un effetto prospettico, ma è la dimostrazione che appartengono tutte allo stesso sciame. La posizione del radiante nel cielo è molto importante, perchè se esso si trova in prossimità dell'orizzonte molte meteore non saranno visibili, e viceversa. In questo periodo il radiante sorge verso la mezzanotte, quindi l'osservazione dello sciame delle Leonidi prima dell'una di notte è quasi inutile.


Previsioni per il 2002

La cometa Temple-Tuttle ritorna ogni 33 anni circa, e ogni volta ricarica le nubi di particelle che ha lasciato nel passato. Ed è proprio studiando tali nubi che possiamo prevedere (anche se solo in linea di massima) l'attività delle Leonidi che ci attende.
Le nubi di particelle della cometa Tempe-TuttleQuest'anno infatti la Terra incontrerà due nubi: la prima si è originata con il passaggio della cometa nel 1767, la seconda invece con il passaggio del 1866.
Ma come mai queste nubi non si dispergono con il passare del tempo? La risposta sta nelle forze di attrazione gravitazionale del Sole, della Terra e di altri pianeti (in particolare di Giove) che fanno in modo da non disperdere le particelle presenti.
Ovviamente è impossibile sapere con certezza la vera densità di tali nubi, quindi si effettuano delle stime sulla concentrazioni di particelle. Secondo i maggiori ricercatori le nubi del 1767-1866 potrebbero produrre migliaia di stelle cadenti all'ora! Più precisamente, il picco che verrà generato dalla prima nube (ore 5 del mattino circa) produrrebbe tra le 1000 e le 5000 meteore all'ora, mentre la seconda (ore 12) dalle 4000 alle 10.000 (vedi immagine sotto). C'è però da sottolineare due cose:

- il secondo picco (quello più intenso) non sarà visibile dall'Europa perchè si verificherà in pieno giorno;
- il 19 novembre la Luna sarà quasi Piena, di conseguenza la sua luce tenderà a "coprire" quella di molte meteore, con conseguente drastica riduzione del numero di quelle visibili;

C'è anche da dire però, che al momento del primo picco, la Luna si troverà molto bassa rispetto all'orizzonte, e non dovrebbe arrecare notevole disturbo (specialmente se il cielo sarà limpido e privo di foschia).

Intensità delle Leonidi nel 2002


In conclusione quindi: il momento migliore per osservare le Leonidi va dalle 4:30 circa fino alle 6:30.


Ovviamente si potrà vedere un buon numero di meteore anche nelle ore precedenti, quindi il mio consiglio è quello di iniziare le osservazioni dalle 2 - 2:30 circa (sempre se ne avete la possibilità ovviamente!).

Prima di terminare, ecco qualche piccolo consiglio per godere appieno dello spettacolo:

1- Se potete, spostatevi dalle città e andate in zone lontane dalle luci artificiali dei centri urbani (ad esempio in montagna); vedrete sicuramente più meteore, e l'evento sarà ancora più bello. Se scegliete la montagna come meta di osservazione, avrete anche più possibilità di evitare la foschia che, specialmente in casi come questi di Luna Piena, vi darebbe molto fastidio e vi limiterebbe il numero di stelle cadenti visibili.
2- Non osservate nella stessa direzione del radiante, ma nelle zone limitrofe, quindi: sud (zona di Orione), nord-est (Orsa Maggiore) e nelle vicinanze dello zenit (costellazioni del Toro e dei Gemelli).
3- Portatevi una sdraia per stare più comodi e non dimenticate di coprirvi bene! Siamo a metà novembre e nella notte è facile raggiungere temperature molto basse.
4- Seguite l'andamento meteorlogico, e in caso di condizioni avverse (esempio: nebbie, foschia, vento forte) provate a cambiare luogo di osservazione.
5- Evitate di perdere questa occasione: è l'ultima volta che si prevedono picchi di questa portata, dopodichè dovremmo aspettare il 2030.

Non mi resta che augurarvi buone osservazioni, sperando che quest'anno le Leonidi ci regalino un ospettacolo simile a quello del 1999!


Galleria fotografica

Due Leonidi contemporaneamente Leonide da Siena Un'altra Leonide
Fig.1: Due leonidi fotografate da Ales Cesen usando un obiettivo da 50mm di diametro (pellicola Kodak Ektapress ISO 1600)
Fig.2: foto scattata a Siena da Marco Donati nel 1999 Fig.3: foto realizzata dal Gruppo Astrofili il Borghetto nel 1998
Un bolide 4 Leonidi contemporaneamente Leonidi 1998 da Monte Romano
Fig.4: un bellissimo bolide che attraversa la costellazione di Orione Fig.5: quattro Leonidi contemporaneamente Fig.6: immagine realizzata a Monte Romano (RA) da Lorenzo Lovato nella notte tra il 16 e il 17 Nov. 98



Le altre pillole

    Comunicato Stampa  -  9 Luglio 2003
    Il transito di Mercurio  -  4 Aprile 2003
    La cometa Kudo-Fujikawa  -  25 Dicembre 2002
    La sonda SOHO  -  25 Novembre 2002
    19 Nov: eclisse Lunare  -  13 Novembre 2002
    Le Leonidi  -  4 Novembre 2002
    Le occultazioni  -  28 Ottobre 2002
    La vita di una stella  -  21 Ottobre 2002
    Scegliere il proprio telescopio  -  18 Ottobre 2002
    Le comete  -  11 Ottobre 2002
    Gli anelli di Saturno  -  7 Ottobre 2002
    Le nebulose  -  4 Ottobre 2002